SEMI PER MICROGREEN    MICRO ORTAGGI
SEMI PER MICROGREEN    MICRO ORTAGGI
SEMI PER MICROGREEN    MICRO ORTAGGI
SEMI PER MICROGREEN    MICRO ORTAGGI
SEMI PER MICROGREEN    MICRO ORTAGGI

SEMI PER MICROGREEN MICRO ORTAGGI

Cosa sono i MICROGREENS

I microgreens, in italiano micro-ortaggi, sono le piantine giovani e tenere di numerose specie di ortaggi, erbe aromatiche e piante spontanee, che si raccolgono dopo soli 7- 20 giorni dalla semina, non appena hanno sviluppato le due foglioline cotiledonari, ovvero le prime foglie vere. Non si tratta di germogli (o come spesso vengono chiamati con il termine inglese sprouts) e neppure dei comuni ortaggi da foglia coltivati in campo, cresciuti e pronti al consumo, bensì di una nuova categoria di ortaggi che si contraddistingue per la raccolta precoce e un sistema di coltivazione in "miniatura"

Perchè fanno bene i MICROGREENS?

Utilizzati da molti chef per arricchire di nuovi colori, forme e sapori i piatti di alta cucina, i micro-ortaggi sono sempre più apprezzati dai consumatori per il loro incredibile gusto ed elevato contenuto di minerali, vitamine e numerosi altri composti antiossidanti considerati benefici per la salute umana. Uno studio scientifico recente, svolto dai ricercatori dell’ Università del Maryland, ha infatti dimostrato che i micro-ortaggi sono caratterizzati da un contenuto di vitamine e sostanze bioattive anche decine di volte più alto dei normali ortaggi e sono capaci di migliorare l’attività digestiva e la difesa dell’organismo da varie malattie. Per questo si sono guadagnati l’appellativo di super food o di alimenti funzionali.

Terreno e contenitori

I micro-ortaggi hanno bisogno di un terreno a impasto misto, che sia così ricco di sostanze nutritive e abbia una buona capacità di ritenzione idrica. Per facilitare la scelta è bene dire che un buon terreno deve avere queste caratteristiche:

Porosità oltre l’85%: valida sia per la ritenzione idrica che per un livello alto di aerazione dell’apparato radicale;

Il pH deve essere compreso tra 5,5 e 6,5;

No metalli pesanti o sostanze inquinanti.

Per una coltivazione indoor di microgreens dovresti usare contenitori di materiale plastico come vaschette o vassoi. Le dimensioni sono a libera scelta, ma è consigliabile non superare mai i 5 cm di altezza. In questo modo le radici delle giovani piante troveranno acqua con facilità e le piantine saranno esposte alla luce in modo adeguato.

Assicurati che il fondo dei contenitori sia forato così da evitare ristagni idrici che possono compromettere la qualità dei micro-ortaggi.

 

Muoviamo i primi passi per la coltivazione dei MICROORTAGGI

 

Per iniziare la tua coltivazione dovrai lavare i semi sotto l’acqua corrente e avviare quella che è chiama la “fase di pre-trattamento”. Devi quindi immergere i semi in acqua così da indurre la germinazione, per un tempo che varia in base alla tipologia di semi. A questo punto prendi il tuo contenitore, che devi riempire lasciando 1 cm di distanza dal bordo, e procedi con la semina.

I semi vanno distribuiti in modo uniformemente sulla superficie: è bene disporli con una densità di 1/4 semi per cm². Con uno spruzzino devi inumidirli subito così da garantire acqua per 2-3 giorni. A questo punto copri il contenitore con una pellicola (es quella da cucina) e lasciali al buio per 2-3 giorni. Si stimola così la germinazione, che deve avvenire a una temperatura compresa tra 20-24°, che diventano 16-18° in fase di crescita.

L’illuminazione dei MICROGREEN

 I microgreens, dopo la germinazione al buio, per crescere bene devono essere posti sotto  la lampada per ricevere la luce che dovrà essere dalle dalle 12 alle 14 ore di luce al giorno. Per un maggior risparmio vi consigliamo di utilizzare delle lampade a LED per coltivazione,

esse infatti, grazie all’impiego di nuovissimi LED riescono ad emettere una luce molto simile a quella del sole, con tutte le cromatiche necessarie allo sviluppo della pianta, infrarossi e ultravioletti compresi. e consumano meno energia delle lampade HPS o CFL,  è comunque possibile utilizzare anche una lampada HPS.

L’irrigazione

 Se durante la germinazione è consigliabile usare i nebulizzatori, quando le piantine saranno emerse dalla terra, è bene irrigare dal basso, quindi agendo sul substrato. Diventa quindi utile non bagnare i giovani germogli o le foglie, ma mantenere sempre umido il terreno.

Fase di raccolta

Il ciclo di coltivazione dei micro-ortaggi varia in base alla specie scelta, ma generalmente può durare da 5 a 21 giorni, dopo la germinazione che varia da 2 a 5 giorni.

Quando spuntano le prime foglie vere, è possibile procedere alla raccolta. Potrai raccogliere i tuoi ortaggi manualmente, tagliando le piantine a pochi millimetri dalla superficie. I tuoi micro-ortaggi potranno poi essere conservati per una o 2 settimane, oppure tagliati per essere consumati immediatamente.

PER LISTA COMPLETA SEMENTI DI MICROGREEN DISPONIBILI CLICCA QUI PER INFO CHIAMARE 0818639093